FOTOVOLTAICO: Cosa ci aspetta?? analisi delle opportunità

24 Aprile 2020

ANALISI MERCATO SOLARE


Il 2019 è stato uno degli anni migliori di sempre per il solare nell’Unione Europea.

Sono stati installati 16,7 GW – un 104% aumento rispetto agli 8,2 GW aggiunti l’anno precedente.

Inoltre, il 2019 ha anche mostrato la più forte crescita solare dal 2010, quando il mercato fotovoltaico l’incremento è stato del 104% durante il primo boom solare europeo, sebbene a un livello inferiore, raggiungendo 13,4 GW in termini assoluti.

Ricordiamo che durante il boom il mercato era guidato da tariffe incentivanti feed-in-tariff mentre gran parte di potenza installata oggi è fatto senza questa necessità.

Ci sono diverse ragioni per il nuovo boom solare in Europa.

Innanzitutto, la chiave per la crescita del solare un UE e non solo è la sua competitività.

L’energia solare è spesso più economica di qualsiasi altra fonte di generazione di energia oggi e la sua attrattiva aumenta solo perché la curva di riduzione dei costi continua a un ritmo molto più rapido rispetto a qualsiasi altra tecnologia.

Parallelamente un altro principale fattore per la crescita del solare nell’UE oggi è la stretta scadenza che gli Stati membri devono rispettare obiettivi nazionali per le energie rinnovabili per il 2020.

Allo stesso tempo, i paesi dell’UE hanno già iniziato a prepararsi per loro conformità con l’obiettivo del 32% di energia rinnovabile previsto dal Cleen Energy Package’s entro il 2030.

Il solare è di fatto la più popolare fonte di generazione di energia tra i cittadini dell’UE, nonché la più semplice e flessibile, sistemi facili da installare e a basso costo.  

Grazie anche al l’introduzione dei sistemi a Pompa di Calore per la generazione di Energia Termica e alla rapida ascesa della mobilità elettrica, l’elettricità diventa sempre di più il vettore energetico strategico per eccellenza. Siamo assistendo a una vera e propria transizione energetica.

Questa vera e propria sfida nel settore energetico si gioca su 3 livelli: Elettrificazione, Decarbonizzazione della Generazione ed Efficienza Energetica

L’insieme di strumenti e tecnologie a sostegno del solare è immenso: autoconsumo, stoccaggio energetico, comunità energetiche, sono solo alcuni importanti tasselli per la diffusione di “Prosumer”. L’obiettivo è unico ridurre le bollette dell’elettricità e generare energia dando il nostro contributo alla lotta ai cambiamenti climatici.

Per approfondire l’argomento PROSUMER e COMUNITAENERGETICHE ti rimando a questo articolo.. CLICCA QUI

Le sfide future saranno sempre di più quelle di nuovi modelli di business che vertono verso una digitalizzazione globale, come la fornitura di energia elettrica peer-to-peer.

Il GSE ha pubblicato di recente informazioni in merito al POTENZIALE FOTOVOLTAICO evidenziando la correlazione tra grandi consumatori e coperture idonee ad ospitare un sistema fotovoltaico.

Si evince, anche alla luce dell’esperienza sul campo, che spesso la mancanza di esperienza di tecnici e la poca conoscenza di tutta una serie di incentivi/modelli di business rendono il manager poco interessato a questo genere d’interventi.

Non è mai stato così conveniente realizzare impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica specialmente nel settore industriale/commerciale. È necessario però un aiuto per sapersi orientare bene nel mondo degli incentivi e simulare correttamente i benefici.

Banalmente se per i privati è possibile detrarre dall’Irpef il 50% dei costi di realizzazione, le imprese possono usufruire del nuovo credito d’imposta. Questo bonus consente all’imprenditore di maturare un credito nei confronti dello Stato pari al 6 per cento delle spese sostenute per l’acquisto delle componenti impiantistiche.

Oltre a questo, siamo in grado di costruire operazioni finanziare mediante lo strumento del NOLEGGIO OPERATIVO piuttosto che far realizzare l’impianto ad un soggetto terzo che possa poi rivendere l’energia a un prezzo migliore in modalità ESCO.

Capitolo a sé sono le coperture in ETERNIT AMIANTO.

Quello che per molti è un problema, un rischio per la salute, potrebbe rappresentare un’opportunità.

Siamo in grado di provvedere gratuitamente alla rimozione e sostituzione della copertura potenzialmente dannosa per la salute con una copertura in lamiera in cambio della disponibilità della copertura per l’installazione d’impianti fotovoltaici.

Gli analisti prevedono uno scenario positivo per lo sviluppo annuale del mercato solare fotovoltaico dell’UE fino al 2023 con una crescita continua per tutto il territorio Europeo.

Dopo una domanda più che raddoppiata nel 2019, prevediamo una crescita del 26% oltre il livello da 20 GW a 21 GW in 2020. Nel 2021, si prevede che le installazioni raggiungeranno i 21,9 GW – vicino al massimo storico degli impianti solari nel UE, raggiunta nel 2011 con 22,2 GW. Si prevede che questo record sarà superato nel 2022 con 24,3 GW di nuove aggiunte, e ancora nel 2023 con 26,8 GW di capacità solare appena installata.

Analizzando i dati CENSIMP Terna, constatiamo che l’Italia è in crescita ma molto a rilento. Per il 2019 è stato stimato un aumento pari a 600MW d’impianti da fonti rinnovabile installato. Se mantenessimo questo trend sicuramente mancheremmo di molto l’obiettivo al 2030.

La speranza è che, a valle della riapertura nella fase di Post Lockdown, il governo possa utilizzare il settore delle rinnovabili come una delle attività che ci possano consentire nell’immediato a far ripartire l’economia attraendo capitale dall’estero e portando lavoro alla filiera che ci consentirebbe di realizzare centrali elettriche ad energia pulita.

Vuoi Ulteriori Informazioni

studiotecnico@ingbalzano.com
331.6794367

Sezione Contatti

Mandami un messaggio per ulteriori informazioni
Clicca Qui
Iscriviti alla Newsletter

altre news...

Vuoi rimanere sempre Aggiornato

Condividi Questo Articolo:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email

studioTECNICO | ing.marcoBALZANO
P.IVA 07986220726
© All Rights Reserved.

×

Table of Contents